Accessibilità in Fiera

Mobilità, sport e turismo inclusivo

Handy Superabile ad “Accessibilità in Fiera”

fiera turismo sport accessibilità

Sabato 30 novembre e domenica primo dicembre, a Follonica, appuntamento con “Accessibilità in Fiera”, una due giorni organizzata da Proloco di Follonica e Sportello H Follonica Città Ospitale, con il patrocinio del Comune di Follonica ed in collaborazione con l’associazione onlus Handy Superabile.

L’evento, che si terrà alla Fonderia 1, in via Roma 94 – ingresso dal retro, con posteggio, in via Roma 122 –, offrirà una panoramica completa su prodotti e servizi per le diverse abilità, dal turismo accessibile alla mobilità, fino allo sport inclusivo.

Alla fiera, in cui saranno presenti numerosi espositori, Handy Superabile, da tredici anni impegnata nel turismo accessibile, farà conoscere i risultati e i traguardi raggiunti grazie ai suoi progetti “Turismo SuperAbile” e “Special Guest” – entrambi con menzione speciale al “Premio Spadolini” –, con un modello di sistema integrato che coinvolge tutta la filiera turistica e un ventaglio di proposte e servizi turistici verificati da esperti in materia di accessibilità, offerti dai diversi partner con i quali collabora, come il gruppo di turismo integrato Alpitour World.

Per l’occasione, Handy Superabile accoglierà i visitatori in un’area dedicata al turismo accessibile, con tanto di passerella, sabbia, ombrellone ed ausili per aiutare la mobilità, e non solo, così che il visitatore abbia la sensazione di sentirsi già in vacanza.

 

Il convegno sull’accessibilità

Esperti accesibilità a confronto

Nel corso della fiera si terrà il convegno “Accessibilità in fiera”, per discutere di accessibilità a 360 gradi, dal turismo allo sport, alla sessualità. Sabato 30 novembre i lavori prenderanno il via alle 9.30 e si concluderanno alle 17; domenica primo dicembre inizieranno alla stessa ora e si chiuderanno alle 13.fiera turismo sport accessibilita

L’iniziativa, moderata da Luca Bani, esperto di marketing (dell’agenzia Primo Piano di Follonica), partirà sabato mattina con i saluti del sindaco di Follonica, Andrea Benini, e dell’assessore al turismo, Alessandro Ricciuti, e vedrà, tra i numerosi interventi, quello di Laura Rampini – domenica 1 primo dicembre –, prima paracadutista al mondo in carrozzina e istruttrice con 164 lanci alle spalle.

Handy Superabile presenterà alcuni dei suoi principali progetti. Il 30 novembre, il presidente Stefano Paolicchi parlerà delle nuove frontiere del turismo accessibile e inclusivo, con i progetti “Turismo SuperAbile 2.0” e “Special Guest”, nato dall’accordo tra Handy Superabile e i tour operatori Alpitour e Francorosso. L’obiettivo è quello di fornire un’informazione validata e credibile sull’accessibilità di strutture ed itinerari turistici, in Italia e all’estero, testati dagli esperti di turismo accessibile dell’associazione, con la pubblicazione di report fotografici in pdf sul sito www.handysuperabile.org. In questo modo si facilita la vacanza dei turisti con esigenze speciali – viaggiatori con disabilità motoria o sensoriale, con allergie e intolleranze alimentari, in dialisi, anziani, famiglie con bambini – dalla fase di prenotazione al sistema di trasporti, dalla mobilità in città e al mare, agli alberghi e resort, fino allo svago e alle attività sportive, consentendo loro di giudicare l’effettiva idoneità delle strutture rispetto alle proprie necessità.

Il primo dicembre interverrà al convegno Katjuscia Giannelli, Consigliera di Handy Superabile e responsabile della Proloco di Follonica, che parlerà di come creare itinerari turistici accessibili a tutti, negli ambiti turistici toscani; tra i vari progetti, Giannelli illustrerà “Musei SuperAbili”, attuato insieme all’associazione culturale Prisma e alla Rete dei Musei della Maremma, per migliorare l’accessibilità e l’accoglienza, per le persone con diversa disabilità, in 45 strutture museali di 19 Comuni della Maremma toscana, con verifiche di accessibilità dei siti museali e corsi di formazione su accessibilità e accoglienza rivolti ai direttori dei musei.




ESPERTI ACCESSIBILITÀ

Gli esperti di accessibilità di Handy Superabile al lavoro per un turismo inclusivo

Gli esperti di accessibilità di Handy Superabile sono al lavoro per sviluppare un’offerta turistica che sia davvero inclusiva. Con il suo team di auditors, consulenti in materia di accessibilità universale, la Onlus collabora da anni con soggetti pubblici e privati in Italia e all’estero, come la Regione Toscana, Bureau Veritas, leader mondiale nei servizi di ispezione, verifica di conformità e certificazione, Alpitour e Francorosso, principali tour operator italiani, per sviluppare un’offerta turistica adatta a tutte le esigenze, offrendo informazioni oggettive e validate a beneficio dei viaggiatori con necessità speciali, dai disabili motori e sensoriali (non vedenti e non udenti) alle persone con allergie e intolleranze alimentari, dai dializzati agli anziani, fino alle famiglie con bambini. Partecipazione a tavoli di lavoro su tematiche legate a disabilità e accessibilità, indetti dalla Regione Toscana o dai comuni, docenze e incarichi di tutoraggio ricevuti da atenei e amministrazioni pubbliche, verifiche di accessibilità nelle strutture ricettive, nei musei, nelle spiagge: questi alcuni dei compiti svolti dagli esperti di accessibilità dell’associazione, per rendere il turismo accessibile a tutti.

 

I tavoli di lavoro sull’accessibilità

L’associazione, che opera per la salvaguardia del diritto all’accessibilità, è spesso invitata a prendere parte a tavoli tecnici indetti dalle istituzioni, per dare il proprio contributo su tematiche inerenti il turismo inclusivo. Tra gli appuntamenti più recenti “Costa Toscana, Destinazione Sostenibile”, secondo incontro del tavolo promosso da Regione Toscana – Toscana Promozione Turistica in collaborazione con Legambiente, che si è tenuto il 9 novembre a Capalbio. Nei locali dell’Ex Caseificio Russo si sono incontrati i principali stakeholder dei 12 ambiti turistici della Costa e delle Isole toscane, per un lavoro congiunto di riqualificazione dei propri territori come destinazioni turistiche sostenibili – sostenibilità intesa sia in termini di mobilità che di accessibilità delle destinazioni.

Tra i principali tavoli a cui hanno preso parte gli esperti di accessibilità di Handy Superabile c’è stato il workshop “Politiche Integrate – Città Accessibili”, organizzato a ottobre 2017 dall’Istituto Nazionale di Urbanistica in accordo con CRID Toscana – l’ex Centro Regionale per l’Informazione e la Documentazione sulla Disabilità, ora rinominato CRA (Centro Regionale per l’Accessibilità) – e CERPA Italia Onlus (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità), a San Donnino (Campi Bisenzio, Firenze), in occasione della III Conferenza Regionale sui Diritti delle Persone con Disabilità promossa dalla Regione Toscana. L’iniziativa si è svolta nell’ambito del “Progetto Paese Città accessibili a tutti”, un programma pluriennale avviato nel 2016 dall’Istituto Nazionale di Urbanistica, per aprire uno spazio collaborativo in cui esperti e associazioni hanno elaborato applicazioni e soluzioni per migliorare l’accessibilità delle città italiane. Nel corso del workshop, durante il quale sono state presentate esperienze e buone prassi realizzate in Toscana, Emilia Romagna, Marche e Umbria, Handy Superabile ha presentato alcune sue iniziative per l’accessibilità che sono state inserite nel Progetto INU Città Accessibili a Tutti:

  • Mare senza barriere: il progetto ha visto la realizzazione di una mappa dell’accessibilità delle strutture balneari della costa toscana – a Marina di Massa, Marina di Carrara, For­te dei esperti accessibilità toscanaMarmi, Viareggio, Pisa, Follonica, Marina di Grosseto, Principina a Mare – e di dieci itinerari tu­ristici in Toscana – Massa, Carrara, Pisa, tour mura pisane, Lucca, Montepulciano, lago di Montepul­ciano, Bolgheri, Castagneto Carducci, Forte dei Marmi, Acquario di Livorno, Parco dell’Uccellina – da parte dei consulenti in materia di accessibilità di Handy Superabile. Dopo aver compilato una scheda tecnica alla presenza del responsabile della struttura, le informazioni sono state elaborate e sincronizzate con il sito www.handysuperabile.org, un motore di ricerca turistico dove ciascuna struttura ha un minisito dedicato, con un dettagliato report in pdf da scaricare, in cui si tiene conto delle tipologie di turisti (disabili motori e sensoriali, intolle­ranti alimentari, anziani), che in tal modo possono valutare l’effettiva idoneità delle strutture rispetto alle loro esigenze.

 

  • ParcoAbile: l’iniziativa ha unito attività di formazione per progettisti di spazi verdi e la nascita, nel Parco Regionale di Migliarino – San Rossore – Mas­saciuccoli, di alcuni percorsi e di uno stabilimento balne­are universalmente accessibili.

 

  • Special Guest: progetto nato dall’accordo tra Handy Superabile e i tour operator Alpitour e Francorosso, che hanno messo a disposizione della propria clientela informazioni dettagliate sul livello di accessibilità di numerose strutture alberghie­re. Il team di esperti di accessibilità di Handy Superabile ha testato strutture ricettive in Italia e all’estero, recandosi presso ogni villaggio/resort, compilando una scheda di accessibilità e realizzando report fotografici in pdf pubblicati sul sito di Alpitourworld e della Onlus.

 

  • Sole senza Frontiere: si tratta di un progetto unico nel suo genere, che ha visto la costruzione di un catamarano eco-compatibile, carbon free – ottenuto da materiale riciclabile al 100%, dotato di motori elettrici con eliche auto generative ed alimentati da pannelli fotovoltai­ci di ultima generazione – e privo di barriere architettoniche, con sollevatore a pedana per la balneazione e quattro camere, di cui due con bagni attrezzati con wc dotato di maniglie di sostegno, doccetta flessibile, doccia a filo pavimento con sedile ripiegabile e maniglia.

 

 

Gli incarichi di docenza in atenei e PA

Diversi gli incarichi di docenza e tutoraggio conferiti ai consulenti in materia di accessibilità di Handy Superabile da Amministrazioni Pubbliche e Università. La Fondazione Campus Lucca e l’Università di Pisa, ad esempio, hanno coinvolto il team dell’associazione nel Master per laureati in Scienze del Turismo “Turismo e ICT”, a Lucca, incaricando gli esperti dell’associazione di tenere docenze sul tema Turismo accessibile e Web Accessibility Initiative: normativa nazionale ed europea; l’Opera di Santa Maria del Fiore di Firenze, ancora, ha affidato alla Onlus un corso di formazione per operatori museali sull’accoglienza e la tecnologia al servizio dei disabili nel museo Opera del Duomo.

Altre attività di insegnamento hanno visto gli esperti di accessibilità di Handy Superabile impegnati a Grosseto, in un corso per operatori museali sull’accoglienza e la tecnologia al servizio dei disabili in 45 strutture museali, tenuto in collaborazione con l’Associazione Culturale Prisma e la Rete dei Musei della Maremma, grazie a un bando della Regione; in un corso sul turismo accessibile nei comuni di Portovenere e Forte dei Marmi, finanziato dal progetto interreg Tourrenia; in corsi per guide turistiche a Follonica e per volontari sul tema “Marketing e progettare il turismo accessibile”, su incarico dell’AFAPH (Associazione Famiglie Portatori di Handicap) di Massa e finanziamento della Regione; in un corso per centri diving – tenuto da istruttori sub di Handy Superabile –, rivolto a sub disabili nel Seaclub Gorgonia di Marsa Alam.

 

Consulenze sull’accessibilità

Gli esperti di accessibilità di Handy Superabile, inoltre, hanno svolto e svolgono attualmente attività di consulenza per numerosi organismi pubblici e privati:

  • il Centro socio-sanitario di Castelnuovo Garfagnana (Lucca), su richiesta dell’amministrazione comunale;
  • la Regione Toscana, per la parte della legge 86/2016 “Testo unico del sistema turistico regionale” che riguarda l’accessibilità dei disabili;
  • il Comune di Pisa, come membri del tavolo accessibilità con diritto di veto sui progetti del Comune;
  • il Comune di Viareggio, nel 2019, per il rifacimento del lungomare, l’abbattimento dei marciapiedi e la scrittura del regolamento sull’accessibilità delle spiagge;
  • il Comune di Forte dei Marmi, nel 2013, per migliorare l’accessibilità di spiagge e centro grazie al progetto interreg Tourrenia;
  • il Comune di Follonica, dal 2006 ad oggi, per il rifacimento degli accessi alle spiagge e l’accessibilità di marciapiedi e strutture turistiche;
  • per Alpitour e Francorosso, per migliorare l’accessibilità nelle strutture testate e per eventuali contenziosi e denunce per disservizi legati al progetto Special Guest;
  • per le strutture turistiche che vogliono migliorare i servizi offerti e l’accessibilità oppure per gli aspetti riguardanti la ristrutturazione.

 

Consulenze, verifiche di accessibilità, docenze: i vantaggi per i viaggiatori

Verifiche di accessibilità, presenza ai tavoli di lavoro in materia di accessibilità, consulenze tecniche, attività di docenza per la formazione di guide ed operatori turistici, sono azioni che vanno in direzione di un’offerta turistica sempre inclusiva, per far sì che i turisti con diversa abilità che intendono prenotare una vacanza al mare, oppure visitare un museo, una città d’arte, un sito culturale, un’oasi naturalistica, possano:

  • reperire informazioni certificate sull’accessibilità di hotel e ristoranti, luoghi d’arte, itinerari, stabilimenti balneari;
  • verificare se le strutture siano adeguatamente attrezzate per rispondere alle loro necessità;
  • trovare personale adeguatamente formato per accoglierli.